Raid incendiario per vendetta, 2 arresti

Avevano incendiato un locale per vendetta nei confronti dei proprietari ma uno dei due piromani era rimasto gravemente ustionato: a distanza di poco più di un mese sono stati identificati e arrestati. I Carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) Fabio Gugliotta su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di Luca Bertè, di 24 anni, e Mirko Lupo, di 19. I due giovani sono accusati di incendio in concorso. Sarebbero loro i responsabili del rogo che lo scorso 29 dicembre provocò gravi danni alla sala ricevimenti 'Santorini' di Monforte San Giorgio (Messina) che stava per essere inaugurata. Durante il raid punitivo Lupo avrebbe appiccato le fiamme senza rendersi conto che il complice era ancora all'interno del locale. Bertè fu poi ricoverato al Policlinico con ustioni agli arti inferiori e superiori.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. L'Europe Direct di Reggio Calabria riconfermato dalla Commissione Europea
    NewZ.it
  2. Candidature FI. Associazione Arcoiris a sostegno di Alessandro Nicolò
    NewZ.it
  3. A Reggio Calabria lo spettacolo teatrale 'I cunti del Mare'
    StrettoWeb
  4. Collaboratori familiari, al via un corso professionale gratuito a Reggio Calabria
    StrettoWeb
  5. 'Gestione tecnica dei vigneti da uve passite': a Reggio Calabria docenti ed esperti a confronto
    StrettoWeb

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sant'Alessio in Aspromonte

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */