Ndrangheta: confisca beni ad affiliato

I carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito un decreto di confisca, emesso dal Tribunale, di beni finanziari riconducibili a Francesco Sgrò, di 52 anni, ritenuto affiliato di spicco della cosca Serraino della 'ndrangheta, ed al suo nucleo familiare. Con il medesimo provvedimento Sgrò è stato sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale per la durata di tre anni, con obbligo di soggiorno nel comune di Reggio Calabria. La confisca, secondo quanto riferiscono i carabinieri, trova fondamento nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel 2010 nei confronti di 27 persone nell'ambito dell'operazione denominata "Epilogo". Sgrò, nel processo scaturito da quell'inchiesta, è stato condannato ad 8 anni e 8 mesi di reclusione per associazione di tipo mafioso e detenzione e porto abusivi di armi. Il valore dei beni confiscati a Francesco Sgrò ammonta 50 mila euro.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Giornale di Calabria
  2. Città di Reggio Calabria
  3. Città di Reggio Calabria
  4. StrettoWeb
  5. StrettoWeb

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sant'Alessio in Aspromonte

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...